Trasferta delicatissima per la Cremo

+ 38
+ 37


La conferma di Brighenti e l’arrivo di tre nuovi centrocampisti dovrebbero agevolare il lavoro del tecnico Pea
Il nuovo anno sembra nascere come la fotocopia degli ultimi otto o dieci. Le incognite dell’era Arvedi aumentano in modo sempre più inesorabile ogni qualvolta si cerca di tracciare un bilancio, defi nitivo o provvisorio che sia. Ora incombe la diffi cile sfi da di Cuneo, contro una squadra di pari classifi - ca e soprattutto il mercato. Il colpo più importante in casa grigiorossa è il rinnovo a capitan Brighenti, diventato di nuovo papà in queste feste. Se qualche squadra di categoria superiore lo vorrà in questa sessione di mercato, lo dovrà pagare a caro prezzo (anche per il prestito), altrimenti continuerà a segnare (come speriamo) per la causa grigiorossa. I primi nomi nuovi sono tutt’altro che altisonanti. Dopo l’arrivo del rumeno Sergiu Suciu, infatti, nelle prossime ore si attende l’uffi cialità anche degli arrivi di Bianco e Doninelli. Gianluigi Bianco, classe ’89, ex Benevento e con un passato in serie B con diverse squadre tra cui Sassuolo e Frosinone, sarebbe il candidato per coprire la corsia mancina, dove al momento il titolare è Crialese. Andrea Doninelli, classe ’91 e Sergio Suciu (del ’90), sono entrambi centrocampisti centrali: il primo arriva da Modena (13 presenze quest’anno), il secondo, che può vantare un passato nel Torino, dal Lecce (12 presenze per lui in questa prima metà di stagione). L’aspetto fondamentale è che si tratta di tre giocatori che mister Pea conosce bene, avendoli già avuti a sua disposizioni in precedenza. Un segno inequivocabile della rinnovata fi ducia che la società intende continuare a dare al suo allenatore, a differenza di quanto fatto nelle scorse stagioni. Tra i bocciati invece dal tecnico ci sono Alessio Benedetti, che passa all'Arezzo, Fabio Eguelfi in uscita al Prato e Ludovico Gargiulo alla Pistoiese. In uscita anche i baby Kalagna Gomis, passato in prestito alla Pro Piacenza e il difensore polacco Sebastian Zieleniecki, che ha rescisso il contratto. Altra dimostrazione della scarsa fi ducia che si intende ancora dare ai giovani del vivaio.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Ravaglia; Russo, Briganti, Zullo; Formiconi, Perpetuini, Pacilli, Suciu Crialese; Forte, Brighenti. GIOVANILI Il difensore dei Giovanissimi Nazionali grigiorossi Stefano Vaghi è stato convocato dal tecnico federale Antonio Rocca, per uno stage della Nazionale Under 15, in programma dall’11 al 13 gennaio presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su