La Pomì intravede la via per la fuga

+ 46
+ 27


Vincendo a Modena (non facile) potrebbe sfruttare il riposo di Piacenza e il big match di Novara.
Prosegue, anzi si rafforza, il momento d’oro della Pomì, che ha messo a segno un doppio 3-0 nei due impegni settimanali, entrambi sulla carta delicati. Si è partiti sabato con l’impegno temuto di Busto Arsizio, che si è trasformato in un trionfo, non solo per il 3-0, ma anche per i risultati delle concorrenti, che hanno lanciato le rosa al primo posto in classifica, nonostante la gara in meno rispetto a tante avversarie. Una classifica fluida, che conferma un certo equilibrio. A colpire è stata soprattutto la sconfitta di Novara contro Montichiari, ma anche il ko di Bergamo a Vicenza. Il 3-0 di Conegliano su Piacenza ha avvicinato tra loro le due altre squadre che completano il podio. E’ sfuggito a molti che il primo posto solitario in A1 della Pomì è un risultato storico, mai verificatosi in passato, ed è giusto celebrarlo come un grande evento. Ad ampliare il sorriso in Baslenga anche la conferma che Lucia Bacchi è all’altezza delle titolari, anche se si chiamano Francesca Piccinini. Quest’ultima ha infatti saltato gli ultimi due impegni, ma è stata rimpiazzata alla grande dall’atleta di Casalbellotto. Questo vale per la gara di Busto e ancor più per quella di mercoledì in Champions League, nella quale è stata addirittura premiata col titolo di mvp.

E veniamo dunque alla partita di Champions, conclusa con un 3-0 netto. A farne le spese l’Agel Prostejov, formazione apparsa ancora alla ricerca del giusto equilibrio. Le ceche si sono affidate totalmente al talento di Melissa Vargas, schiacciatrice cubana che ha appena compiuto 16 anni, ma davvero straordinaria. Una potenza che a tratti ha messo in difficoltà la Pomì, il cui muro però ha saputo stopparla più volte. L’Agel si affidava continuamente a lei, tanto che è risultato agevole opporsi a una strategia tanto trasparente. Sentiremo parlare di lei ancora a lungo. Intanto la classifica sorride, nonostante il 3-0 di Istanbul ai danni del Chemik Police non sia forse il risultato migliore in chiave rosa. Ora l’equilibrio fra le tre è totale. Dando per scontato il 3-0 di tutte contro le ceche, la Pomì dovrebbe battere una tra le due avversarie per arrivare a 4 successi (nel qual caso sarebbe probabilmente ripescata anche col terzo posto) e non sarà certo facile. Tornando al campionato, la Pomì è attesa da una nuova difficile trasferta, domenica alle ore 18 a Modena. Col Novara impegnato a Conegliano e Piacenza che riposa, si potrebbe mantenere il primato anche perdendo, ma guai al solo pensiero. E’ piuttosto l’occasione per la fuga. Mercoledì 3 dicembre è previsto poi il turno infrasettimanale: al PalaRadi scenderà Bolzano, neopromosso grazie anche a Lucia Bacchi.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su