Cremona, diminuiscono i mutui

+ 247
+ 28


Chi deve acquistare una casa parte con un piccolo vantaggio dal punto di vista dei costi, vantaggio inutile se non si ha da parte un minimo di capitale o si ha la possibilità di richiedere un mutuo. Purtroppo non è così facile.

Se fino a qualche anno fa i giovani lasciavano la casa dei genitori con la certezza di un lavoro sicuro e la possibilità di pagare un mutuo, oggi la parola chiave è precarietà. Il lavoro non c'è, non si trova, e se si trova è a un livello di precarietà che naturalmente non lascia spiragli alle banche per erogare alcunché. Si studia, in molti casi ci si laurea, ma alla fine tanto sapere non porta che a una cosa: a stare a casa a cercare lavoro che poi, per paradosso, sembra essere questo stesso un lavoro: il cercarlo. E allora via, si parte all'estero, si cerca fortuna in altri Paese e si procrastina la data di un'eventuale unione, l'idea di mettere su famiglia.

Oppure, in altri casi, soprattutto quelli in cui le cose non vengono esattamente programmate, si rimane a vivere nella casa della famiglia di origine, ma la tarantella non cambia. Tutto questo porta a un'unico risvolto: il calo dell'erogazione dei mutui. Calo che a Cremona sta diventando davvero impressionante, infatti, basti pensare che si calcola una diminuzione del 6% nei soli primi nove mesi del 2015 messi a confronto con i primi nove dello scorso anno. In realtà questo è un trend del territorio dato che nel resto d'Italia, sebbene a fatica, qualcosa in questo settore sembra iniziare a muoversi.

Va detto che poi vi sono anche delle soluzioni alternative che i giovani stanno scegliendo, come per esempio quella di acquistare edifici in piccoli borghi o nelle campagne, immobili che vengono venduti a costi irrisori e per i quali non è necessario richiedere un mutuo, ma è sufficiente un piccolo finanziamento che si può calcolare agevolmente su portali Preventivo prestiti  Calcolaprestito . In questo modo non si devono dare tutte le garanzie richieste da una banca e non è necessario essere sposati, insomma, una strada decisamente più breve per mettere su casa.

Segnala questo articolo su